Festuca Arundinacea - Seme per prato inglese

Festuca Arundinacea: Semi per un prato a bassa manutenzione

La Festuca Arundinacea é il seme per prato più utilizzato e ideale per configurare un tappeto erboso verde, compatto e a manutenzione ridotta, grazie al limitato fabbisogno idrico e alla notevole resistenza alle malattie. La diffusione della Festuca Arundinacea é sempre più ampia, oggi é presente in più dell’80% dei miscugli di sementi per prato inglese, ed é apprezzata in tutta la penisola.

La Festuca Arundinacea é una graminacea che appartiene alla famiglia delle microterme. Le microterme sono indicate per climi freschi ed umidi e hanno una crescita ottimale in primavera e in autunno, quando le temperature sono tra i 15 e i 25 gradi.
La Festuca Arundinacea é la microterma con la resistenza maggiore allo stress idrico, é per questa ragione che viene utilizzata ovunque in Italia, anche nelle aree mediterranee. Questo rende possibile la realizzazione di un prato di pregio, a tessitura fine e colore verde scuro, anche in zone calde e con scarsa disponibilità idrica.

Se vuoi approfondire la differenza tra microterme e macroterme, e individuare i semi migliori per il prato inglese, ti consigliamo la lettura del nostro articolo:

Il prato di Festuca Arundinacea: caratteristiche

Festuca Arundinacea - caratteristiche del prato

La Festuca Arundinacea é il seme più presente nei miscugli per prato inglese per la sua capacità di adattarsi ad ogni situazione: sia con terreni siccitosi e caldi, che con terreni ombreggiati e umidi. E’ l’unico seme per prato che si può utilizzare nelle pinete vicine al mare. Facile da gestire ha però necessità di un terreno caldo per la germinazione, con temperature minime di 10°, e tempi medio lunghi per emergere e crescere, circa 20 giorni.

E’ raro trovare un prato inglese integralmente realizzato con semi di Festuca Arundinacea, che invece viene utilizzata per strutturare miscele di sementi di cui diviene l’essenza principale. Sono diversi i vantaggi dell’utilizzo di miscugli a base di Festuca: é un seme molto resistente, sia alla scarsità di acqua che al calpestio, quindi ideale per prati a bassa manutenzione e alto utilizzo.
Questa caratteristica é data dalla grande capacità della Festuca Arundinacea di radicarsi, creando un apparato radicale esteso e profondo fino a due metri, perfetto per attingere l’acqua capillarmente.

E’ resistente alle malattie, é uno dei semi per il prato inglese che meglio affronta i patogeni. Resiste anche a basse temperature e all’ombra e sopporta i ristagni d’acqua.

Le migliori varietà hanno un colore verde scuro e una tessitura fogliare fine, per un tappeto erboso elegante e di pregio. La Festuca Arundinacea é particolarmente longeva: si tratta di una pianta che può vivere fino a 10 anni.

Le caratteristiche principali dei semi di Festuca Arundinacea per prato sono:

Festuca Arundincea
Famiglia di graminacee Microterme
Aspetto Tessitura fogliare medio-fina e colore verde scuro nelle miscele per prati ornamentali.
Tessitura più larga e colore più chiaro nelle miscele per prati rustici.
Zona climatica Le differenti tipologie di miscugli ne permettono l’adattamento sia in climi caldi che freddi
Manutenzione Bassa
Resistenza alla scarsità idrica Alta, grazie al radicamento profondo (fino a due metri) ed esteso
Resistenza al caldo Medio-Alta
Resistenza al calpestio Alta
Resistenza ad ombra e freddo Alta
Resistenza alle malattie Alta
Maggiore crescita In primavera e autunno, con temperature tra i 15° e i 25°.
La crescita diminuisce in estate.
Longevità Alta, circa dieci anni
Tempi di sviluppo La crescita é lenta, la Festuca si installa tra i 15 e i 20 giorni, periodo nel quale bisogna controllare lo sviluppo di infestanti
Quando seminare la Festuca La temperatura del suolo deve essere stabilmente sopra i 10°. La primavera è indicata per la semina della Festuca Arundinacea, anche l’autunno, facendo però in modo che il prato sia maturo, cioè abbia avuto il primo taglio, prima dell’arrivo del freddo.
Semina in miscuglio La Festuca Arundinacea é lenta nel colonizzare spazi vuoti, quindi in caso di semina con miscuglio di Loietto, questo non dovrebbe superare il 20%
Altezza di taglio Minimo 3 cm, con tagli più profondi si assiste a progressivo diradamento del prato ed a aumento delle infestanti

Migliori miscele di semi per prato con Festuca Arundinacea

Il mercato offre molteplici offerte di miscugli di sementi per prato a base di Festuca Arundinacea, dal circa 10 anni l’utilizzo é esteso a diversi livelli e la diffusione é ampia sia nel sud che nel centro nord dell’Italia. E’ necessario prestare attenzione alla qualità dei semi, che devono essere freschi, e al produttore, che deve garantire sementi professionali e selezionate.

La gamma Barenbrug, uno dei produttori più conosciuti e apprezzati nel mercato internazionale e tra i pochi a produrre i propri miscugli e sviluppare la propria genetica , offre differenti combinazioni, funzionali ad altrettanti utilizzi del prato.
Consigliamo il miscuglio Water Saver, composto da eleganti festuche fini dal colore blu scuro, in una miscela rispettosa dell’ambiente, a basso consumo idrico certificata Green Earth.
Anche gli altri produttori di sementi professionali per prato hanno combinazioni simili.

Semi, sementi e miscugli a base di Festuca Arundinacea - Barenbrug Water Saver

Water Saver Barenbrug – Miscela di semi per prato a basso consumo di acqua e resistente alla siccità

Qui la festuca é a tessitura fogliare stretta e con colorazione scura, estremamente resistente. Questa miscela é ideale per prati a bassissima manutenzione, di pregio.
Water Saver è disponibile in confezioni da 1kg, 5kg, 15 kg

Water Saver
Composizione 80% Festuca Arundinacea, 10% Lolium Perenne, 10% Poa Pratensis
Aspetto Tessitura fogliare stretta
Colore verde scuro
Utilizzo Miscela di semi per prati pubblici ad alta velocità di germinazione e insediamento
Forte e resistente, richiede manutenzione limitataMaciste – Miscela di semi per prato ornamentale resistente

 

Commenti (7)

  • Molto interessante… Suggerite un rinforzo a prato già esistente? Necessariamente in primavera o posso provare anche a metà febbraio? Nord est Italia. Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Stefano, certo puoi rinforzare il prato con una pulizia, un’arieggiatura, sicuramente con una trasemina nelle zone danneggiate e con fertilizzanti che aiutano il prato nella ripresa vegetativa in primavera. Nel nostro shop puoi trovare il concime Barenbrug Barfertile Primavera & Autunno che è perfetto per questo utilizzo.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Fulvio, mi spiace ma non è possibile gestire un prato senza impianto di irrigazione. Le macroterme sicuramente hanno una resistenza maggiore alla siccità, puoi provare con queste ma senza aspettarti risultati particolari.

  • Buongiorno, ho realizzato il giardino con semi barembrug watersaver, e attualmente sto innaffiando alle 4 di mattina solo i giorni dispari per 10 minuti a zona .
    Volevo chiedere se puo andare bene, anche ci sono punti dove ce più sole e si asciuga di più e altri dove resta più umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connect

Il Blog di Mondoirrigazione è interamente dedicato all’irrigazione del prato, dell’orto, del giardino. Uno spazio ricco di risorse e approfondimenti.
Seguici, troverai guide, recensioni e consigli utili.
Buona Lettura!