Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Elettrovalvole per irrigazione, come scegliere

Elettrovalvole per irrigazione. Come sceglierle?

Le elettrovalvole per irrigazione sono un componente fondamentale dell’impianto di irrigazione, sia esso interrato per il prato o a goccia per orto e piante. Possiamo immaginare l’elettrovalvola per irrigazione come una valvola o rubinetto, che si apre e chiude quando riceve un impulso elettrico, permettendo il passaggio o l’interruzione dell’irrigazione.

In questo articolo ti spieghiamo quali sono le caratteristiche tecniche delle elettrovalvole per irrigazione e le differenze tra i principali modelli, guidandoti nella scelta dell’elettrovalvola migliore per il tuo impianto di irrigazione.

Le elettrovalvole per irrigazione sono uno dei componenti più importanti di un impianto di irrigazione e più soggetti ad usura e stress:

  • Sono continuamene in funzione, con chiusure e aperture continuative
  • Sono spesso installate all’aperto o in umidi pozzetti
  • Sono soggette a incrostazioni dovute alle impurità dell’acqua, detriti e calcare
  • Sono sollecitate da alte pressioni

Ciò rende immediatamente chiara le caratteristiche che dovremmo privilegiare nella scelta delle elettrovalvole per irrigazione: qualità, robustezza meccanica ed elettrica, affidabilità.

Caratteristiche e Funzionamento delle elettrovalvole per irrigazione

Nella realizzazione di un impianto di irrigazione è necessario avere una buona conoscenza di tutti gli elementi che lo compongono, soprattutto se vogliamo risparmiare e non affidarci a professionisti.

Le elettrovalvole per irrigazione condividono lo stesso meccanismo generale di funzionamento: sono costituite da due parti, una meccanica, e una elettrica.

Osservando questo schema possiamo osservare i singoli componenti di un’elettrovalvola per irrigazione e comprenderne il funzionamento.

  • Il corpo dell’elettrovalvola
    E’ importante che sia solido, i produttori utilizzano diverse plastiche, come polipropilene, pvc, nylon, a volte rinforzate con fibra di vetro.
  • Ingresso acqua
    L’ingresso ha una filettatura che può essere maschio o femmina, è qui si collega il tubo di mandata del nostro impianto di irrigazione. Le elettrovalvole più diffuse in ambito residenziale hanno ingresso e uscita da 1″, misure più grandi si utilizzano principalmente in agricoltura o in grandi per prato o per l’irrigazione di campi sportivi
  • Vite di spurgo
    E’ un dispositivo di scarico in atmosfera, serve per spurgare l’impianto e permette la pulizia e il lavaggio, operazioni che si consiglia di effettuare all’avvio o dopo la manutenzione
  • Controllo di flusso
    E’ un dispositivo che si trova in molte elettrovalvole per irrigazione, serve per regolare il flusso e la pressione in uscita.
  • Solenoide
    E’ la parte elettrica più importante, si collega alla centralina per irrigazione e apre e chiude la valvola quando questa invia il comando elettrico.
  • Uscita acqua
    Anche questa filettata, maschio o femmina. Prende le stesse caratteristiche dell’ingresso, quindi un’elettrovalvola femmina da 1″ avrà sia l’ingresso che l’uscita con filettatura femmina e da 1″
  • Membrana
    Al centro dell’immagine, colorata in marrone, è posizionata la membrana, l’elemento che fisicamente apre o chiude il flusso per l’irrigazione
  • Cavi di collegamento
    Si collegano alla centralina per irrigazione

Il funzionamento delle elettrovalvole per irrigazione, a questo punto, sarà molto più chiaro. L’elettrovalvola è chiusa e collegata elettricamente con i due fili alla centralina per irrigazione, idraulicamente all’impianto di irrigazione.
Quando la centralina avvia il ciclo di irrigazione, invia al solenoide dell’elettrovalvola un impulso elettrico, che si trasmette sulla membrana e permette l’apertura e il flusso dell’acqua.

L’apertura delle elettrovalvole può anche essere manuale: tutti i modelli permettono di avviare l’irrigazione tramite la rotazione del solenoide. La rotazione per l’apertura manuale è di solito effettuata in senso antiorario, da 1/4 a 1/2 di giro a seconda dei modelli.

Scegliere le elettrovalvole per irrigazione: Marche, Prezzi e Modelli

E’ importante acquistare elettrovalvole per irrigazione migliori e di marche conosciute, come abbiamo anticipato è un componente soggetto a forte stress meccanico e idraulico. Una rottura delle elettrovalvole è anche pericolosa nel caso che l’impianto sia alimentato da una pompa sommersa in un pozzo, l’elevata pressione dell’acqua senza sfogo potrebbe rompere le tubature o peggio la pompa stessa.

Elettrovalvole per irrigazione Hunter

Elettrovalvola irrigazione Hunter PGV e solenoide

Il modello di elettrovalvola Hunter più diffuso in ambito residenziale è la Hunter PGV, nella misura da 1″. E’ la cosiddetta “elettrovalvola muletto”, supertestata, affidabile. Viene prodotta sia con attacchi maschio che femmina, e con solenoide da 24V e 9V.

Le caratteristiche principali dell’elettrovalvola Hunter PGV sono:

  • Corpo resistente, viti e molla in acciaio, membrana rinforzata
  • Controllo di flusso
  • Spurgo manuale interno ed esterno

Elettrovalvole per irrigazione Rain Bird

Elettrovalvole per irrigazone Rain Bird DV e HV

Le elettrovalvole Rain Bird per applicazioni residenziali sono principalmente la Rain Bird HV e la Rain Bird DV.

La Rain Bird HV è l’elettrovalvola entry level, viene proposta al prezzo più aggressivo tra le elettrovalvole di qualità sul mercato. Viene prodotta in configurazione maschio e femmina, con misura di 1″.

Le caratteristiche principali della Rain Bird HV sono:

  • Corpo compatto per installazione in spazi stretti
  • Corpo in polipropilene rinforzato con fibra di vetro
  • Viti in acciaio, membrana rinforzata
  • Doppio sistema di scarico, interno ed esterno

L’elettrovalvola Rain Bird DV è più professionale. Configurabile maschio e femmina, con solenoide sia a 24V che a 9V, ha un corpo più solido, in PVC, e un solenoide di qualità.

Queste le caratteristiche dell‘elettrovalvola Rain Bird DV

  • Corpo solido in PVC
  • Design a flusso inverso, fa chiudere la valvola in caso di danneggiamento evitando allagamenti
  • Solenoide ad alta resistenza
  • Filtro ellittico

Da sapere

Pressione di funzionamento

  • Ogni elettrovalvola, nella scheda tecnica, riporta il range di pressione a cui può funzionare, di solito va da 1 a 10 Bar. Questo è importante soprattutto sul valore più basso: se la pressione è insufficiente l’elettrovalvola non funzionerà: la camera della membrana non riesce a caricarsi idraulicamente e questo non ne consente la chiusura.

Tipo solenoide: 24v e 9v

  • Le elettrovalvole con solenoide da 24V sono standard e si collegano a centraline da interno e esterno, le elettrovalvole con solenoide da 9V sono invece compatibili con le centraline a batteria da pozzetto (Rain Bird WPX, Hunter Node)

Attenzione al collegamento dei cavi

  • Se installiamo le elettrovalvole in un pozzetto, consigliamo di utilizzare un utile componente: il connettore stagno. Questo permette di evitare che umidità e acqua mettano a rischio l’integrità dei collegamenti elettrici.

Upgrade articolo del 15 gennaio 2018

Comment

  • Buonasera devo realizzare un impianto di irrigazione con tre vie,già’ esistenti interrate devo completare l’impianto con tre elettrovalvole e una centralina per l’apertura e la chiusura separate. L’impianto dovra
    essere alimentato dalla pompa del pozzo con tubo di diametro 32mm=(1′ ) . L’impianto attualmente alimenta anche un serbatoio d’acqua per l’abitazione. Quindi io credo che servono quattro elettrovalvole da
    1” di cui una elettrov. per chiudere l’acqua che alimenta il serbatoio e tre elettrov.per alimentare l’irrigazione,e la centralina con 4 o 5 canali separati.Grazie tante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connect

Il Blog di Mondoirrigazione è interamente dedicato all’irrigazione del prato, dell’orto, del giardino. Uno spazio ricco di risorse e approfondimenti.
Seguici, troverai guide, recensioni e consigli utili.
Buona Lettura!