Come realizzare l'impianto di irrigazione a goccia per frutteto, giardino, vasi

Come realizzare l’impianto di irrigazione a goccia per vasi, giardino, frutteto

L’irrigazione a goccia è la soluzione migliore per irrigare il tuo giardino, l’orto, per i vasi del tuo terrazzo, per frutteti, agrumeti e oliveti. In questa guida di spieghiamo quali sono i vantaggi e le applicazioni e come realizzare un impianto di irrigazione a goccia fai da te, risparmiando sui prezzi dei componenti e sulla manodopera.

L’irrigazione a goccia o microirrigazione è stata una delle principali rivoluzioni del giardinaggio e dell’agricoltura, permettendo risparmio idrico, maggiore salute delle piante, rispetto dell’ambiente.
Oggi realizzare un impianto di irrigazione a goccia è semplice ed economico, anche alla portata di chi non ha esperienza nel giardinaggio o nel fai da te.

Se sei interessato specificamente alla realizzazione di un impianto di un impianto di irrigazione a goccia per l’orto, ti consigliamo di leggere la nostra guida dedicata

Impianto di irrigazione a goccia per orto

In questa guida parleremo principalmente dei vantaggi dell’irrigazione a goccia, delle applicazioni, del funzionamento di un impianto e della sua realizzazione, con uno sguardo specifico agli impianti per vasi e per alberi da frutta.

Come funziona l’irrigazione a goccia: vantaggi e risparmio

Cominciamo da una considerazione: l’acqua è una risorsa sempre più preziosa, i cambiamenti climatici hanno portato a crisi idriche, siccità e desertificazione. L’agricoltura assorbe il maggiore prelievo di acqua mondiale, ma anche i giardini privati contribuiscono in maniera importante al consumo. Ridurre gli sprechi è quindi una responsabilità nei confronti dell’ambiente che si traduce in un notevole risparmio idrico ed energetico.

Questa forma di irrigazione si è diffusa velocemente, grazie al perfezionamento tecnologico in Israele negli anni ’60 e soprattutto allo sviluppo delle plastiche moderne che hanno reso gli impianti efficienti, economici e alla portata di tutti.

Il funzionamento dell’irrigazione a goccia è semplice: l’acqua viene erogata tramite piccole gocce, con lentezza, vicino all’apparato radicale. Questo consente una penetrazione profonda con un risparmio idrico che arriva fino al 70% e tanti vantaggi:

  • Riduzione dei consumi di acqua fino al 70%
  • Riduzione dell’evaporazione e del ristagno idrico, grazie alle grosse gocce che penetrano nel terreno
  • Capillarità, possiamo portare il getto dove c’è più bisogno
  • Irrigazione profonda, le radici sono più idratate e si sviluppano meglio
  • Maggiore salute delle piante, che possono ricevere la giusta irrigazione
  • Minore necessità di insetticidi e trattamenti
  • Minore presenza di infestanti, dato che l’acqua viene erogata solo in zone ristrette

Il funzionamento di un impianto a goccia si basa su pochi componenti, che si possono acquistare nel nostro negozio online a prezzi molto competitivi:

Immagine Descrizione Prezzi
Tubo irrigazione a goccia Tubo per irrigazione
E’ sufficiente un tubo a bassa densità, perfetto per l’irrigazione di superficie, con diametri che vanno dal 16mm al 25mm per le linee più lunghe.
Prezzi da € 23,50 per una bobina di 100mt di tubo da 16mm, ai 73€ per una bobina da 32mm
Tubo ala gocciolante per irrigazione a goccia Ala gocciolante
E’ molto diffusa anche l’ala gocciolante, si tratta di tubi dotati di gocciolatori preinstallati, di solito posizionati ogni 30-40 cm, è la soluzione migliore per orto e siepi.
Prezzo 30€ per circa per la Irrite Junior, ottima ala gocciolante pluristagionale
Gocciolatori I gocciolatori
Ne esistono di diversi tipi: regolabili, con un comodo picchetto per posizionarli nel terreno o nei vasi, autocompensanti ecc.
Prezzi da € 10,00 per 100 gocciolatori regolabili fino a € 18,00 per 100 gocciolatori autocompensanti
Fustella o punzone La fustella o punzone
Accessorio indispensabile per forare il tubo e inserire i gocciolatori a pressione
Prezzo € 4,20
Raccordi irrigazione a goccia Raccordi a innesto e a compressione
Si parte da quelli più economici ad innesto ai comodi ed efficaci raccordi a compressione.
Prezzo da € 0,10 per i raccordi ad innesto fino a massimo € 3 per raccordi a compressione diametro 32mm
Valvoline irrigazione a goccia Valvoline
Le valvoline permettono di aprire e chiudere le linee di irrigazione, sono molto utili ed economiche.
Prezzo da € 0,55
Microtubo o capillare o spaghetto per irrigazione Il microtubo o tubo capillare o spaghetto
Si tratta di un tubo molto sottile, con diametro di 4mm, perfetto per l’irrigazione capillare di vasi, nelle serre, nei balconi. Permette di portare il gocciolatore ovunque
Prezzo € 8,20 per un ottimo microtubo in PVC da 25mt
Raccordi per microtubo Raccordi per microtubo
Anche il microtubo ha bisogno di raccordi, troveremo quindi micro gomiti, micro tee e innesti per realizzare tutte le derivazioni di cui abbiamo bisogno
Prezzo da € 0,13
Programmatore centralina per irrigazione a goccia Programmatori per irrigazione
Se vogliamo automatizzare l’impianto una centralina per irrigazione è indispensabile.
Prezzo da € 21,90 per un programmatore a batteria da terrazzo, fino ai € 200 circa per gli evoluti programmatori WiFi a più stazioni che si connettono alle stazioni meteo

Applicazioni: l’irrigazione a goccia di vasi e terrazzi, giardini, frutteti e oliveti

Un impianto a goccia è la soluzione più indicata per gli impianti di irrigazione di superficie, perfetto per i vasi della terrazze e del balcone, per un frutteto o un oliveto, per il giardino.

Irrigazione a goccia per i vasi di terrazzi e balconi

Realizzare un impianto a goccia per il terrazzo ci farà risparmiare tempo e acqua. Potremmo inoltre dimenticare i problemi dell’irrigazione manuale, operazione che può essere molto impegnativa per chi ha molti vasi.
L’irrigazione a goccia di vasi e fioriere sui terrazzi porta quindi notevoli benefici:

  • Risparmio idrico
  • Eliminazione del rischio di irrigazione eccessiva, causa principale della marcescenza delle radici. E’ il classico problema dell’irrigazione manuale
  • Possibilità di creare più linee di irrigazione
  • Se gestita in automatico con un programmatore o timer da rubinetto a batteria potremo irrigare nei momenti più indicati e in nostra assenza, trovando le piante in salute al ritorno delle vacanze

La realizzazione di un impianto di irrigazione a goccia per vasi e fioriere è semplicissima:

  1. Colleghiamo al rubinetto il timer o programmatore a batteria
  2. Colleghiamo all’attacco da 3/4″ la tubazione principale, va benissimo un tubo per irrigazione diametro 16mm
  3. Realizziamo le derivazioni che arrivano ai singoli vasi, utilizzeremo un microtubo che connetteremo alla tubazione principale tramite dei raccordi ad innesto per microtubo.
    Il tubo si fora con l’apposito attrezzo, la fustella o punzone
  4. Colleghiamo i gocciolatori, i più funzionali sono sicuramente quelli già dotati di picchetto
  5. Chiudiamo la linea principale con un raccordo a tappo o semplicemente piegando in due il tubo e bloccandolo con una chiusura a fine tubo ad anello

Il prezzo di un impianto di irrigazione a goccia per i vasi di un terrazzo o balcone è di poche decine di euro.
Anche l’impegno è minimo, saranno sufficienti poche ore di lavoro.

Proponiamo questo semplice schema di impianto di irrigazione a goccia per vasi e fioriere di un terrazzo.

Schema di impianto di irrigazione a goccia per vasi e fioriere di un terrazzo

Irrigazione a goccia per il frutteto, il giardino e l’oliveto

Se per vasi e fiori l’irrigazione a goccia è una comoda opzione, per frutteti e oliveti è una scelta quasi obbligata: irrigare manualmente comporterebbe sprechi di acqua enormi e un grande dispendio di tempo ed energia.

La progettazione e la realizzazione di un impianto di irrigazione a goccia per il giardino, il frutteto e l’oliveto seguono le stesse regole, con alcune differenze. Dovremmo tenere conto di alcuni fattori:

  • Le linee di irrigazione saranno più lunghe, magari su dislivelli. Lo schema classico di un impianto per alberi da frutta è di più filari paralleli che arrivano a raggiungere lunghezze di diverse decine di metri
  • La portata d’acqua del nostro impianto potrebbe essere insufficiente per irrigare contemporaneamente tutti gli alberi

Se dobbiamo irrigare più filari di alberi da frutta o ulivi, dobbiamo dimensionare adeguatamente l’impianto:

  • Prevediamo una linea principale con un tubo di irrigazione di diametro maggiore, con diametro esterno di 25mm, 32mm o superiore
  • Le linee dei filari potranno essere realizzate con un tubo per irrigazione diam. 16mm per le file corte, ed arrivare al 20mm o 25mm per linee particolarmente lunghe
  • Sarà opportuno utilizzare dei gocciolatori autocompensanti, a differenza dei gocciolatori tradizionali sono dotati di un meccanismo interno di autocompensazione che garantisce una portata costante, si trovano di solito in versione 2 litri ora, 4 litri ora, 8 litri ora
  • Se il consumo di acqua del frutteto è maggiore di quella che il nostro impianto è in grado di produrre, non potremo irrigare contemporaneamente tutti gli alberi e sarà necessario dividere l’impianto in zone. Non ti spaventare, non è un’operazione complessa, abbiamo realizzato una veloce guida che ti spiega come dividere l’impianto di irrigazione in zone
  • Installare un filtro è consigliato, permette di trattenere sporcizia e impurità, evitando l’otturazione dei gocciolatori e allungando la vita dell’impianto.

Ti proponiamo questo semplice schema di impianto di irrigazione a goccia per frutteti e oliveti.

Schema di impianto di irrigazione a goccia per frutteto oliveto giardino

Commenti (11)

  • L’idea piace, ma non sappiamo se l’attuale situazione del ns. giardino consente di installarlo e se è veramente efficace

  • Con dei vasi su un balcone, per i quali quindi l’acqua in eccesso deve raccogliersi nel sottovaso e assolutamente non strabordare, ho la sensazione che con i gocciolatori il terriccio si bagni solo dove cade la stilla e e l’acqua non abbia tempo di espandersi prima che il sottovaso sia pieno. Come è possibile ovviare a tale problema?
    Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Alfredo, puoi acquistare dei gocciolatori regolabili che hanno più getti e coprono un’area più larga. Altrimenti su vasi più lunghi puoi inserire più gocciolatori standard a goccia.

  • Buongiorno,
    sto pensando di realizzare un piccolo impianto di irrigazione per un piccolo orto di circa 12 metri di lunghezza per 6 di larghezza.
    Non ho un rubinetto ma posso raccogliere l’acqua piovana in un serbatoio da 750l che però non posso sollevare da terra e che ha un rubinetto alla base. Ė chiuso
    filtra l’acqua all’ingresso.
    Mi sto chiedendo come dare pressione all’acqua senza usare una pompa a immersione e di quanta pressione avrò necessità.

    Vi ringrazio in anticipo per eventuali consigli.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Enrico, la pressione minima per far funzionare un impianto a goccia o con ala gocciolante è di 0,5 bar, se non riesce a sollevare il serbatoio o installare una pompa non credo che potrà avere pressione sufficiente.

  • buongiorno. ho un agrumeto con 550 piante con impianto a pioggia, e,vorrei trasformarlo in impianto a goccia perché in estate non riesco più a irrigare fino alla fine,utilizzando lo stesso impianto .Ho visto in altri impianti che hanno cambiato lo spruzzino con il gocciolatoio a goccia e nel mio caso mi sembrano pochi 2 gocciolatoi x albero.E possibile usare l ala gocciolante nell impianto esistente? saluti

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Antonio, puoi utilizzare l’ala gocciolante, considera che la spaziatura è fissa con 33cm ogni gocciolatore. Verifica che pressione e portata siano adeguati, e utilizza ala gocciolante o gocciolatori autocompensanti

  • Salve, chiedo un chiarimento essendo piuttosto inesperto.
    Devo irrigare una siepe appena posata.
    Avevo identificato l’ala gocciolante come soluzione ma poi vedo anche che esistono gocciolatoi. Non riesco quindi a capire la differenza. L’ala gocciolante non ha già i forellini? Quando (e semmai come) si installano i gocciolatoi?
    Grazie molte

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Mattia, l’ala gocciolante è un tubo già dotato di gocciolatori ogni tot centimetri, di solito tra i 30 e i 40. Si usa di solito per orto e siepi, dove le piante si trovano a distanza fissa. Per altri impianti, esempio frutteti, si usa un tubo per irrigazione normale e si applica manualmente il gocciolatore dove necessario.

  • Buongiorno, innanzitutto complimenti per questo sito pieno di informazioni preziose. Sto progettando, da assoluta neofita, un impianto per l’irrigazione del mio terrazzo che però comprende molti vasi anche di grandi dimensioni. Per ovviare alla portata dell’acqua che temo non essere sufficiente per una sola linea, contavo di predisporre tre linee che innaffierebbero in tre separati momenti. Purtroppo per impianti a goccia trovo solo programmatori a massimo due linee : ci sarebbe un sistema diverso per ovviare al problema? Grazie Mille.

    • Mondoirrigazione.it

      Salve Sara, è molto probabile che una centralina da rubinetto a 2 zone sia sufficiente anche per impianti con tanti vasi, considera che un impianto domestico normalmente ha una portata di 20-30 litri al MINUTO, mentre un gocciolatore standard consuma circa 4 litri ORA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connect

Il Blog di Mondoirrigazione è interamente dedicato all’irrigazione del prato, dell’orto, del giardino. Uno spazio ricco di risorse e approfondimenti. Seguici, troverai guide, recensioni e consigli utili. Buona Lettura!