Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
Come realizzare un impianto di irrigazione a goccia per orto fai da te

Impianto di irrigazione a goccia per Orto. Come realizzarlo fai da te

Impianto di irrigazione a goccia per Orto. Come realizzarlo fai da te
4.5 (89.31%) 58 voti

L‘orto è un piacere e un’opportunità, permette di avere ortaggi e verdure di qualità in ogni stagione, e di prendersi cura delle piante coinvolgendo tutta la famiglia in un’attività sana e piacevole. L‘irrigazione dell’orto, come di ogni pianta, è vitale: in questa guida ti guideremo passo passo alla realizzazione di un impianto di irrigazione a goccia per orto fai da te, illustrando ogni fase: dalla progettazione dell’impianto di irrigazione, alla realizzazione vera e propria, scegliendo il kit per irrigazione corretto e risparmiando.

In questa guida troverai le informazioni necessarie e le risposte alle domande più frequenti di chi si appresta a realizzare un impianto di irrigazione a goccia per l’orto:

L’irrigazione a goccia per l’orto

Irrigazione a goccia dell'orto

Cominciamo dall’irrigazione a goccia, e lo facciamo consapevolmente, evitando di parlare di altri metodi di irrigazione per l’orto. L‘irrigazione a goccia, detta anche microirrigazione, è un metodo di irrigazione lento, goccia a goccia, che permette di idratare in maniera corretta le piante senza inutili sprechi, risparmiando acqua ed energia elettrica, due beni tra i più preziosi. L’acqua viene distribuita attraverso i gocciolatori,
L’irrigazione a goccia per l’orto è la più efficace per diverse ragioni:

  • Irrigazione uniforme, che raggiunge bene le radici
  • Efficienza dell’irrigazione vicina la 95%, grazie alla somministrazione lenta e alla resistenza al vento delle gocce
  • Riduzione delle piante infestanti, dato che si bagnerà non tutto il terreno ma solo la parte necessaria
  • Possibilità di effettuare la fertirrigazione, cioè concimare e irrigare contemporaneamente l’orto, unendo all’acqua le sostanze nutritive

Perché un impianto di irrigazione per orto?

L’irrigazione dell’orto deve essere gestita con cura e attenzione, bisognerà rispettare le piante e il loro fabbisogno idrico. Un’irrigazione insufficiente o eccessiva, specialmente nelle calde giornate di estate, potrà mettere a repentaglio il raccolto o peggio minacciare seriamente la sopravvivenza delle piante del nostro orto.
Irrigare manualmente l’orto è un impegno gravoso e faticoso, e comporta sprechi e problemi, togliendoci il piacere della coltivazione di ortaggi e verdure.

Un impianto di irrigazione a goccia per orto è la soluzione, sia esso manuale o automatizzato ci permetterà di gestire l’irrigazione in maniera corretta e con piacere, lasciandoci il tempo libero per svolgere altre attività. E’ inoltre molto più economico di quanto tu possa pensare, e può essere realizzato con minime conoscenze di fai da te.

Progettare l’impianto di irrigazione

Progettare l'impianto di irrigazione a goccia per l'ortoSarà utile disegnare su un foglio di carta millimetrata il nostro orto, in maniera da poter progettare correttamente l’impianto di irrigazione. Non esistono regole ferree, forniremo dei semplici consigli che ci aiuteranno nella realizzazione dell’impianto di irrigazione e nelle operazioni di gestione dell’orto successive.

Per semplicità suggeriamo di realizzare una struttura a “pettine”, il progetto dell’impianto di irrigazione dovrà avere quindi una linea principale realizzata con un tubo per irrigazione, che andrà ad alimentare più linee di derivazione parallele.
Si consiglia inoltre di:

  • Evitare linee troppo lunghe, potremmo avere problemi di pressione alla fine della linea
  • Lasciare tra una linea e l’altra spazio utile, necessario alla pulizia e al passaggio
  • Lasciare tra le piantine una distanza fissa, preferibilmente 30 cm

Il kit per l’irrigazione a goccia dell’orto

Kit di irrigazione orto a goccia - Materiale dell'impiantoI prodotti per irrigazione fondamentali per la realizzazione dell’impianto sono il tubo per irrigazione, i gocciolatori, i raccordi necessari e un filtro. Possiamo acquistare i prodotti singolarmente o un comodo kit irrigazione pronto per l’uso.
Facciamo una lista della spesa più analitica, che ci permetterà di capire più a fondo come realizzare l’impianto e ci guiderà nella scelta tra diverse opzioni.

Il tubo per irrigazione

Abbiamo la possibilità di scegliere tra due tipi di tubi per irrigazione:

  • Possiamo acquistare un normale tubo per irrigazione in polietilene da 16mm oppure da 20mm se le linee sono lunghe, forarlo e applicare i gocciolatori
  • In alternativa si può acquistare l’ala gocciolante, si tratta di un tubo specifico già dotato di piccoli gocciolatori, disposti ad una distanza fissa, di solito 30 cm.

Raccordi per irrigazione

  • Prese a staffa
    Sono delle staffe che si stringono al tubo, e che hanno un’uscita filettata. Si installano sulla linea principale, all’uscita filettata si avvita il raccordo per ogni linea di derivazione
  • Raccordi a compressione per irrigazione
    Sono dei raccordi per irrigazione semplici da utilizzare, robusti e affidabili, velocizzano le operazioni di montaggio)
    Inseriremo una T dove il nostro impianto prevede una derivazione, un gomito dove c’è una curva a 90°, un tappo alla fine della linea. Possiamo utilizzare anche delle valvoline per aprire o chiudere alcune linee del nostro impianto.
  • Filtro per irrigazione a cartuccia
    Semplici ed economici, ci permettono di ridurre la sporcizia nell’acqua e limitare l’intasamento dei gocciolatori
  • Gocciolatori
    Sono gli irrigatori dell’impianto a goccia, si trovano con differenti portate, in genere 2-4-8 litri ora. Consigliamo l’acquisto di gocciolatori autocompensanti, che riescono a mantenere costante la quantità di acqua in uscita anche con pendenze o notevoli differenze di pressione
  • Fustella o punzone
    Se non abbiamo scelto il tubo ad ala gocciolante, la fustella o punzone, dotata di un estrattore, ci permetterà di forare il tubo con precisione e senza sforzo.

Centralina per irrigazione

Se scegliamo di rendere automatico il nostro impianto di irrigazione a goccia avremo necessità di acquistare una centralina per irrigazione. In commercio troviamo tanti modelli di centralina, da quelli più economici da batteria che si collegano al rubinetto, ai programmatori da interno, da esterno e alle avanzate centraline WiFi che si collegano alla rete internet e sono gestibili da smartphone.

Realizzazione dell’impianto di irrigazione per l’orto

Una volta progettato l’impianto e acquistato il materiale realizzare l’impianto di irrigazione per l’orto sarà un gioco da ragazzi, un’attività fai da te divertente che potremo svolgere in circa un’ora.

Fase 1 – Stendere i tubi di irrigazione

La prima fase consiste nello stendere e posizionare i tubi per l’irrigazione. Cominciamo dalla linea principale, tagliando il tubo direttamente sul terreno. Posizioniamo quindi le linee di derivazione, tagliandole alla fine dell’orto.

Fase 2 – Montiamo i raccordi a compressione

Avvitiamo innanzitutto alla linea principale le prese a staffa, in prossimità della partenza delle linee di derivazione. Le prese a staffa si avvitano semplicemente con una chiave a brugola.
Con un trapano o avvitatore buchiamo il tubo della linea principale all’interno della presa a staffa, per consentire l’uscita dell’acqua verso le tubazioni.
Avvitiamo quindi alla presa a staffa il raccordo a compressione maschio, a cui collegheremo il tubo della linea di derivazione.
Alla fine di ogni tubo di irrigazione montiamo un raccordo tappo fine linea a compressione, per chiudere la linea.

Fase 3 – Montare i gocciolatori

Se non abbiamo scelto l’ala gocciolante, dobbiamo montare i gocciolatori forando il tubo per irrigazione. Ci avvarremo di un fustella o punzone, che dovremmo premere sul tubo nel punto dove inseriremo il gocciolatore. La fustella ha un estrattore che premuto espellerà la plastica tagliata dal tubo.
Il gocciolatore si inserisce facilmente attraverso una leggera pressione nel buco, non sarà necessario alcun raccordo.

Fase 4 – Collegare l’impianto alla presa dell’acqua

Abbiamo quasi terminato. Ci resta solo da collegare l’impianto alla nostra presa dell’acqua utilizzando il raccordo per irrigazione adeguato. In questa fase consigliamo di inserire anche un filtro per irrigazione, eliminerà le impurità e manterrà puliti i gocciolatori.

Quale diametro devono avere i tubi di un impianto di irrigazione a goccia?

Molte delle richieste di informazioni che riceviamo nel nostro blog riguardano il dimensionamento dell’impianto di irrigazione a goccia, sia esso per un orto, per piante del giardino e alberi. Le due domande più frequenti sono:

  • Che diametro deve avere il tubo/linea principale?
  • Che diametro devono avere le linee a goccia?

Chiariamo fin da subito che determinare correttamente il diametro delle tubazioni richiede dei calcoli complessi nei quali è necessario prendere in considerazione differenti fattori (pressione, perdite di carico, lunghezza delle linee ecc.). In questa guida ci limitiamo a fornire dei consigli pratici e degli esempi, che devono essere presi come semplici riferimenti utili a capire la logica con cui realizzare il proprio impianto, cioè:

  • Determinare la portata del nostro impianto (quanta acqua consuma es: 15 litri al minuto)
  • Utilizzare un tubo di diametro adeguato (per diametro si intende il diametro esterno in mm) a garantire la portata

Immaginate di aver un orto che consuma 200 litri al minuto, sicuramente un tubo del diametro di 20mm non riuscirà “fisicamente” a far transitare l’acqua necessaria. Cominciamo quindi a indicare la portata dei tubi per irrigazione, specificando che la tabella che segue è da prendere come semplice riferimento, come già chiarito determinare la portata effettiva ha bisogno di calcoli complessi.

Diam. esterno tubo (mm) Portata (litri al minuto)
16 15
20 25
25 45
32 75
40 100

Facciamo un esempio pratico: dobbiamo realizzare un impianto a goccia per un orto con 12 linee lunghe 20 metri, con gocciolatori da 4 l/h (litri ora) disposti ogni 33 cm, quindi:

  • In ogni metro avremo 3 gocciolatori da 4 l/h
  • Ogni metro avrà un consumo di 12 l/h (3×4)
  • Ogni linea da 20 mt avrà un consumo di 240 l/h (12×20)
  • Convertendo i 240 l/h in litri al minuto avremo un consumo per ogni linea di 4 litri al minuto (240/60)

Facendo riferimento alla tabella di portata dei tubi, per le nostre linee di gocciolatori sarà sufficiente un tubo con diametro 16mm, la cui portata max di 15 litri al minuto sarà sufficiente a coprire il bisogno di una linea da 4 litri al minuto.

Con la stessa logica possiamo determinare il diametro del tubo principale.
Questo dovrà alimentare 12 linee, ognuna con consumi da 4 litri al minuto, dovrà quindi garantire una portata di 40 litri al minuto. Possiamo utilizzare quindi un tubo da 32mm, con portata di 75 litri al minuto.

Schema impianto irrigazione orto

Di seguito uno schema di impianto di irrigazione per orto, che semplificando ne evidenzia i componenti e la disposizione.
Buon impianto!

Impianto di irrigazione a goccia orto. Schema, guida, materiali

 

Commenti (53)

  • Rodolfo Caligiuri

    Se il tubo di mandata si stacca dal rubinetto per la pressione elevata o alcuni gocciolatoi non funzionano ,e se,ancora,l’ala portante supera i trenta metri può essere dello stesso diametro del tubo delle ali gocciolanti?
    Tematiche che un non esperto potrebbe incontrare.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Rodolfo,
      è sempre consigliabile realizzare una portante di diametro superiore, che va dimensionata sulla portata delle linee di gocciolante.
      Giusto a titolo di esempio, qualche giorno fa un cliente ha realizzato un’impianto con gocciolante pluristagionale con diverse linee da circa 50 metri, e ha utilizzato un tubo portante da 40mm.
      Se la pressione è forte è opportuno bloccare il tubo con delle fascette, oppure inserire a monte un regolatore di pressione

  • Mario Alberto Di Tola

    Salve,
    sto realizzando un impianto a goccia di circa 500mt pensa che sia opportuno raccordare con delle T linee con gocciolatoi con tubicino di 100mt o sono troppo lunghe e sarebbe meglio tagliarle a 50 mt?

    grazie mille

    • Mondoirrigazione.it

      Salve,
      non mi è molto chiara la sua domanda: se le linee sono realizzate con microtubo, sicuramente la lunghezza di 100mt è eccessiva, ma anche 50mt, i microtubi si utilizzano per brevi derivazioni, di pochi metri massimo, per portare direttamente il gocciolatore sulla pianta. Le tubazioni vanno realizzate con tubo min. 16mm di diametro esterno.

  • Buongiorno,
    devo realizzare un impianto di irrigazione a goccia, La linea principale sarà costituita da un tubo di 25m da cui farà partire diversi gocciolatoi con tubicini da 1/4. E’ sufficiente un tubo portante da 16mm o è necessario uno da 20mm di diametro?

    • Mondoirrigazione.it

      Salve, il dimensionamento dei tubi andrebbe fatto in base alla portata, cioè alla quantità di acqua richiesta dai gocciolatori. Se le linee sono lunghe le consiglio di utilizzare un tubo da 20 o 25, se si tratta di linee corte con pochi gocciolatori il tubo da 16 va bene.

  • Buongiorno, avrei bisogno di una delucidazione. Devo acquistare un programmatore automatico per irrigare circa 100 metri quadrati di orto,vanno tutti bene o cè bisogno di qualcosa di più professionale? Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Francesca, i programmatori da rubinetto sono prodotti economici che possono andare bene per piccoli orti o giardini. Nella scelta tra un programmatore economico da rubinetto o un programmatore professionale con elettrovalvole separate, il parametro da prendere in considerazione è la portata, cioè la quantità di acqua che è in grado di erogare.
      Le centraline da rubinetto hanno una piccola valvola integrata che non permette il passaggio di tanta acqua, e solitamente hanno una portata massima di 30 litri al minuto, quindi max 1.800 litri ora.
      Le centraline standard hanno invece elettrovalvalvole separate, di dimensione di 1″, in grado di gestire portate maggiori, fino a 30.000 litri ora.
      Facciamo due esempi:
      – Se intendi realizzare l’impianto per il tuo orto con tubi da irrigazione e gocciolatori, considerando che un gocciolatore medio consuma 4 litri ora, un programmatore da rubinetto a batteria potrebbe alimentare max 450 gocciolatori.
      – Se intendi utilizzare invece il tubo ala gocciolante, considerando che per un’ala gocciolante da 2 litri ora hai un consumo di circa 6 litri ora per metro lineare, un programmatore economico potrebbe alimentare max 300 metri.
      Naturalmente si tratta di valori limite, ti consiglio di stare abbondantemente sotto questi parametri.

  • Salve e complimenti per il vostro blog.
    Avrei una domanda:
    ho calcolato empiricamente la portata del mio impianto e pare che eroghi 26 l/min quindi circa 1500 l/h,
    devo disporre nell’orto delle ali gocciolanti da 4l/h passo 30,
    quante linee da 15 metri ciascuna posso alimentare?
    Grazie se potete aiutarmi in questo piccolo problemino.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Antonio, considerando che su 15 metri di ala gocciolante sono montati circa 50 gocciolatori, con consumo di ognuno di 4 litri ora, ogni linea da 15mt dovrebbe consumare circa 200 litri ora, che equivalgono a 3,33 litri al minuto. Quindi un impianto con portata da 26 litri al minuto potrebbe gestire circa 7 linee di ala gocciolante di 15mt passo 30 4l/h

  • Buongiorno, ho installato un impianto a goccia con tubo da 16 mm. nel mio orto, alimentato a caduta da due bidoni da 1000 lt., posso installare un programmatore automatico. Grazie e buona giornata.

  • Salve,
    Devo realizzare un impianto di irrigazione per 600 piante distanti 4 m.
    Pensavo ad un impianto a pettine con tubazione principale di 200 m e 50 diramazioni da 50 m l’uno. Per ogni pianta devo usare 2 gocciolatori da 2l/h. Totale 1200 gocciolatori con portata totale di 2400 l/h.
    La sorgente sarà a gravità con una pressione non elevata.
    Mi aiutate per il dimensionamento?
    Grazie
    Floriano

  • Dovrei realizzare un impianto a goccia per 50 piante di pomodoro in serra in un posto dove non dispongo ne di acqua in pressione ne di energia elettrica.
    Il sistema può funzionare anche usando un serbatoio a caduta, quindi con pochissima pressione?
    Grazie anticipate per un’eventuale vs risposta.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Daniele, per automatizzare un impianto di irrigazione a caduta devi utilizzare centraline-elettrovalvole specifiche. Le normali elettrovalvole non lavorano sotto 1 bar, non riuscendo a caricarsi idraulicamente. La centralina da rubinetto Irrite Greentimer Evo ha all’interno una valvola a sfera, e funziona anche con impianti a caduta.

  • Buongiorno, vorrei realizzare un impianto di irrigazione a goccia per il mio campo, circa un 150 piantine (pomodoro, insalata ecc) disposte su due zone, la mia idea è di partire dal rubinetto con un tubo di “portata” da 20/25 mm e poi due linee secondarie da 20 mm e da queste partire con i tubicini da 16 mm ai quali mettere i vari gocciolatori. Il terreno sul quale andro a realizzare l’impianto è in pendenza. La mia idea era che ad ogni linea secondaria mettere un rubinetto ed anche su quelle dove inserisco i gocciolatori mettere un rubinetto in modo che in caso di necessità possa chiudere le linee. La distanza tra il punto di approvigionamento e la parte più lontana è pari a 16 metri mentre il punto più lontano dalla linea principale è circa 10 metri scarsi….consigli e suggerimenti anche per acquistare i prodotti giusti?

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Renzo, ti consiglio di usare per le linee principali una sola misura, meglio il 25 mm, e a queste collegare le linee da 16mm. tramite presa a staffa e valvoline. Se sei in pendenza e le linee sono lunghe, ti consiglio di utilizzare gocciolatori autocompensanti.

  • francesco rotundo

    Salve, avrei un dubbio, anzi tanti, devo realizzare un impianto su un terreno di circa 75mt*20mt per ortaggi (peperoni, pomodori, patate, in prevalenza.) con interfilare 50cm e interpianta da a 30cm, i dubbi sono:
    1. il tubo principale (dimensioni?)lo devo mettere sul lato lungo e le ali gocciolanti sul corto o viceversa?
    2. quanti litri di acqua mi servono? con un serbatoio da 1000/2000 litri riesco?
    3. che pompa devo mettere per far arrivare l’acqua dappertutto ? o perlomeno su un buon numero di manichette?
    4. Se l’acqua invece la prendo da un pozzo artesiano che pompa-motopompa ci vuole ?
    5. per la fertirrigazione come devo fare? come doso il tutto?
    6. per le mie esigenze che materiali mi servono? cosa devo comprare e in che quantità?
    Grazie e scusate le domante … ne ho altre ma queste sono le più impegnative.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Francesco, riguardo il dimensionamento del tubo ti invitiamo a leggere i commenti più recenti. Fondamentalmente il ragionamento è opposto a quello che fai: determina quanti gocciolatori inserire, calcola il consumo complessivo, e in base a questo acquista la giusta pompa sommersa o motopompa. Non abbiamo competenze riguardo la fertirrigazione, mi spiace.

  • Buongiorno,
    vorrei realizzazione un impianto di irrigazione a goccia lungo una siepe di oleandri di 50 metri, con una pianta ogni 80 cm.
    Basta un tubo di irrigazione con gocciolari direttamente inseriti nel tubo in corruspindenza di ogni pianta?
    Quale diametri di tubo mi consigliate ? E quali gocciolatori, dato che si tratta di una zona molto arida e assolata?
    Grazie

  • Buongiorno, mi sto addentrando nel mondo dell’irrigazione a goccia e dovrei progettarne uno per il mio orto. Ho un po’ di dubbi:

    1) Considerando che sarà formata da due linee principali da circa 16 mt l’una conviene usare un tubo da 20mm o posso usare tranquillamente un 16mm?

    2) per i tubi secondari credo di dover usare un 16mm, quindi nel caso di tubo principale da 20mm, cosa devo usare per innestare a T il 16mm ? Come faccio a collegarlo trasversalmente al 20mm?

    Ringrazio anticipatamente

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Roberto, puoi leggere la risposta a Francesco riguardo la dimensione dei tubi. Per collegare alla dorsale da 20mm il tubo da 16mm puoi utilizzare delle prese a staffa da 20mmx1/2″ e a queste collegare una valvolina portagomma da 1/2″x16mm

  • Salve,
    Per realizzare un impianto con una dorsale di 15 m, con 15 linee da 3,5 m l’una con 7/8 gocciolatori, per un totale di circa 110/120, un tubo da 16 mm è abbastanza per la dorsale? Considerando che il terreno è soffice ma non argilloso e come piante le solite da orto (pomodori, zucchine, melanzane, fagiolini, insalata…).
    Grazie in anticipo.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Marcello, considera in linea di massima con gocciolatori da 2 l/h puoi utilizzare tubo 16 mm fino a max 40 mt. con 1 gocciolatore ogni 30 cm (in tot 4 l/min.). In questo caso la linea principale la puoi mantenere del 16 mm se hai una distanza dalla valvola o rubinetto fino all’ultimo gocciolatore 50 m

  • Salve, sto studiando di realizzare un piccolo impianto di irrigazione per l’orto e vorrei avere dei suggerimenti.
    Per il momento poiché l’orto si trova distante una quarantina di metri dal rubinetto dell’acqua ho provveduto solo alla stesura del tubo da 32. A questo punto vorrei dividere l’rrigazione in 2 zone tramite l’uso di elettrovalvole. Dopo le eletrovalvole ho solo circa 3 metri in verticale e 2 in orizzontale
    Le domande alle quali vorrei risposta sono:
    1. essendo l’impianto non interrato come dovrei sistemare le elettrovalvole? inserirele comunque in un pozzetto o possono rimanere anche all’aperto e se le mettessi in un contenitore chiuso che caratteristiche dovrebbe avere?
    2. l’eventuale riduzione la dovrei fare all’uscita della valvola o tramite le prese a staffe
    3. dopo le elettrovalvole me conviene ridurre il diametro del tubo a 25 o 16 o lasciare il 32?
    Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Giovanni, le elettrovalvole puoi lasciarle scoperte, anche se questo ne riduce la vita utile, ti consiglio se ti è possibile di proteggerle. Puoi utilizzare anche un pozzetto e interrarlo parzialmente, con il vantaggio di avere un coperchio e le predisposizioni per l’ingresso e l’uscita dei tubi. La riduzione puoi farla dopo la valvola. Il 32 è eccessivo probabilmente se la lunghezza del tubo è limitata e non hai bisogno di tanta portata. Un tubo da 20 o 25 va bene nella maggior parte dei casi

  • Lombardini Gabriello

    salve vorrei realizzare un impianto a goccia con 4 tubi da 16mm con 50 gocciolatoi per ogni tubo che diametro dovrebbe avere il tubo di raccordo e che diametro il tubo di40m circa che va dal rubinetto all’impianto che tipo di regolatore mi serve e se é possibile miscelare fertilizzanti organici liquidi grazie per la risposta

  • Salve, dovrei irrigare 15 linee da circa 35 m e distanti 1m. Tubo principale da 40mm e ala gocciolante da 20mm. Ho due domande: è sufficiente un serbatoio da 1000 L per 15 linee? Che raccordi devo usare?

    • Mondoirrigazione.it

      Non mi ha specificato il tipo di ala gocciolante, cioè ogni quanti cm si trova il gocciolatore e che portata ha. Un’ala gocciolante standard da 2 l/h con gocciolatori disposi ogni 33 cm ha un consumo di 6 litri ora per metro, per 35 metri avrebbe 210 litri ora, per 15 linee 3150 litri ora complessivi. In base a questo dovrebbe dimensionare l’impianto.

  • matteo veronesi

    Buongiorno, vi scrivo in quanto devo realizzare un semplice impianto di irrigazione programmato per un piccolo orto: 15 metri ca. di linea principale da cui far partire 5 linee di derivazione di ca. 5 metri l’una chiuse da tappo.
    Premetto che ho un’ottima pressione dell’acqua, pensavo di realizzare sia la linea principale che quelle di derivazione con un tubo da 1/2 pollice e di installare sui tubi di derivazione tra i 32/40 gocciolatori.
    Secondo la vostra esperienza/competenza utilizzare un tubo dello stesso diametro per linea principale e di derivazione potrebbe comportare un’irrigazione poco omogenea, nonostante l’alta pressione?
    Per creare le linee di derivazione posso usare dei semplici T date le piccole dimensioni o meglio comunque utilizzare staffe e raccordi?
    Grazie mille

    • Mondoirrigazione.it

      Abbiamo aggiornato l’articolo con una veloce guida al dimensionamento dei tubi, la invito a leggerla. Per i raccordi vanno benissimo le T, le staffe, i raccordi a compressione. La valutazione viene di solito effettuata in base alla qualità e durata del raccordo, alle preferenze di montaggio.

  • Buongiorno a tutti. Ma,…una volta steso il tubo da 16 mm lungo i pomodori,…è necessario per forza il gocciolatoio oppure basta un semplice foro nel tubo ?? Sono in tutto 6 linee di 8 mt ciascuna . Senza inserire i gocciolatoi,..cosa puoi accadere? ( Posso alimentare a caduta o a pressione con pompa). Grazie e ….buona stagione a tutti ( sperando che piova un po’)

  • Buongiorno,
    anche io sono alle prese con la creazione di un impianto di irrigazione. Avrei una domanda: è possibile montare delle ale gocciolanti a intermittenza sulla stessa linea? Ovverto posso montare, ad esempio 5mt di ala gocciolante, seguita da un tubo di 5mt e poi rimettere altri 5mt di ala gocciolante a seguire per servire due zone separate di giardino?
    Grazie
    Vincenzo

  • Salve,
    dovrei istallere un impianto di irrigazione a goccia per il mio orto domestico, ma non essendo assolutamente esperto non so se come l’ho pensato sia correto. Prenderei un programmatore da collegare a un rubinetto alimentato dall’acquedotto, ho calcolato la portata, più o meno 2300 l/h. L’acqua esce con una forte pressione per cui pensavo di aggiungere uno stabilizzatore di pressione che la ridurrebbe a 1 bar. L’erogatore dell’acqua è distante circa 30 metri rispetto a dove saranno poste le piante. Al programmatore collegherei un tubo da 1/2″, il quale a sua volta avrebbe 8-10 linee di derivazione (sempre da 1/2″) di 5 m ciascuna, su cui mettere i gocciolatori (più o meno 100-120). Un impianto con queste caratteristiche potrebbe andare bene?
    Grazie
    Giustino

    • Mondoirrigazione.it

      Salve, il tubo da 1/2 lo vedo sottodimensionato, legga la sezione dell’articolo relativa al dimensionamento dei tubi e calcoli il consumo delle linee di gocciolatori.

  • Salve a tutti. Stavo pensando di realizzare un impianto con tubo ad ala gocciolante per il mio filare di viti. Si tratta di un filare lungo circa 100mt lineari con viti a passo 50cm. Può essere sufficiente un tubo diametro 16mm, passo 50, cosa mi suggerite?
    Grazie
    Massimo

  • Grazie per questo blog fantastico, magari tutte le istruzioni che cerchiamo nella vita fossero scritte così! 🙂

    Sono agli inizi della progettazione di un sistema di irrigazione che vorrei utilizzare per due funzioni:
    * irrigazione del prato con tubi sotterrati
    * irrigazione a gocciolamento di due vasche in legno per ortaggi (altezza dal terreno cm 80 circa, sul perimetro esterno del prato)

    E’ possibile ipotizzare la creazione di un sistema “misto” di questo tipo a partire dallo stesso tubo principale? L’origine sarebbe un’elettropompa collegata ad una cisterna.

    Grazie mille.

    • Mondoirrigazione.it

      Grazie dei complimenti. E’ sicuramente possibile realizzare un impianto per entrambi gli scopi, scegliendo una centralina che abbia due programmi differenti, in maniera da assegnare tempi e giorni di irrigazione specifici per il prato e per gli ortaggi, e due elettrovalvole. Questo perchè prato e orto hanno esigenze idriche differenti.

  • Condivido al 100% tutti i complimenti che ricevete per il vostro sito ed il vostro blog e provo ad approfittare anche io della vostra gentilezza.
    Vorrei realizzare un impianto di irrigazione a goccia con programmatore per il mio orto di quasi 600 mq però, essendo decisamente inesperta, mi blocco molto presto su alcuni aspetti tecnici:
    a) se monto un programmatore è necessario montare un’elettrovalvola o fa già parte del programmatore?
    b) se devo montare l’elettrovalvola devo usare il pozzetto ed interrarla? Ma il mio impianto non sarebbe interrato e quindi come faccio?
    c) il mio idraulico dice che dal mio rubinetto escono 13 litri al minuto ed io ho calcolato che il consumo di acqua del mio orto potrebbe essere di 35/50 litri al minuto (nel senso che inizialmente non coprirò tutto l’orto). Dovrò montare il riduttore di pressione o rischio di abbassarla troppo? In ogni modo tra i vostri prodotti quello che la riduce di più arriva a 1,8 bar (se non mi sbaglio); invece quasi sempre leggo che per l’irrigazione a goccia servirebbe la pressione a 1 bar.
    Ho già preparato la lista di quello che mi servirà, ma attendo fiduciosa una vostra risposta per completare l’ordine correttamente.
    Grazie in anticipo.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Alberta. Se acquisti un programmatore a pile da rubinetto non hai necessità di elettrovalvola, è integrata. Questi programmatori hanno una piccola elettrovalvola interna, che come puoi immaginare gestisce una portata limitata, intorno ai 20 litri al minuto. Se acquisti programmatori standard da interno o esterno, dovrai accoppiare un’elettrovalvola per ogni zona. Considerato che hai una portata molto bassa, sui 15 litri al minuto, puoi acquistare un programmatore da rubinetto a 2 zone, cercando di rimanere entro i 15 litri al minuto per ognuna, oppure acquistare una centralina standard a 4 zone e creare 4 zone da circa 12 litri l’una, naturalmente con 4 elettrovalvole. Se il tuo impianto è esterno non hai necessità di acquistare un pozzetto e interrarlo, è principalmente una necessità estetica.

  • Ciao!
    Abbiamo un orto strutturato a forma di lisca di pesce con una striscia di terra centrale e da cui partono delle diramazioni. Pensavamo di far passare il tubo principale nella striscia centrale e poi collegare le ali gocciolanti per bagnare le varie diramazioni. Però ci è sorto un dubbio, è possibile fare in modo che anche il tubo principale goccioli o no? Perché se fosse possibile almeno resterebbe irrigata a dovere anche la striscia di terra principale!
    Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Andrea, scegliendo un’ala gocciolante rigida è possibile sicuramente irrigare a goccia anche la linea principale, inserendo delle T dove vuoi creare le derivazioni.

  • Ciao! Devo realizzare un impianto a goccia per il mio piccolo orto (2.5 MT x 6 MT).

    Pensavo di suddividere l’impianto in 4 ale gocciolanti.

    Il problema è la scelta dei tubi… l’impianto si aggancia a un rubinetto (collegato a una cisterna a circa 5-6 MT di altezza) con una portata di 10 litri al minuto.

    Ho una pressione sufficiente? Che materiale dovrei acquistare? Tubi, ali e centralina…

    Grazie mille

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Fabio, la pressione dovrebbe essere al limite ma sufficiente, ti consiglio di acquistare un programmatore Irritec GreenTimer EVO, l’unico che abbiamo che lavora sotto 1 bar, e poi normali tubi e gocciolatori, trovi diversi schemi nel nostro blog.

  • Ho un piccolo orto m.1,70 di larghezza e 3 m. di lunghezza in totale ho tre file di piantine di pomodoro ogni fila ha 5 piantine. Ho tutto l’occorrente per l’irrigazione a goccia ma vorrei sapere se posso fare delle curve al tubo per passare tra le file o è meglio fare tre/4 tubi dritti raccordati con le staffe grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ti consiglio di utilizzare le prese a staffa per avere delle derivazioni. In caso di curve è sempre consigliato utilizzare dei raccordi a gomito per evitare strozzature del tubo

  • Ciao!
    Sono alla mia prima esperienza nel campo dell’irrigazione ad impianto (fino ad ora andavo di annaffiatoio), vorrei quindi fare una semplice e banale domanda in merito all’ala gocciolante. Quando parliamo del passo dell’ala gocciolante si intende la distanza a cui il tubo è predisposto per la foratura o la distanza in cui sono gìà presenti i fori?
    In pratica su un’ala passo 15 cm posso avere un tratto con fori passo 15 ed un tratto con fori passo 45?
    Grazie

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Davide, il passo è la distanza tra un gocciolatore e il successivo, un’ala gocciolante passo 33 avrà gocciolatori ogni 33 cm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connect

Il Blog di Mondoirrigazione è interamente dedicato all’irrigazione del prato, dell’orto, del giardino. Uno spazio ricco di risorse e approfondimenti.
Seguici, troverai guide, recensioni e consigli utili.
Buona Lettura!