Festuca Rubra o Festuca Rossa: Semi per un prato in ombra

Festuca Rubra o Festuca Rossa: Semi per un prato in ombra

La Festuca Rubra o Festuca Rossa, è il seme più indicato per i prati in ombra, per questa ragione lo troviamo come essenza principale nei miscugli di sementi per aree ombreggiate. La sua adattabilità a prati poco soleggiati non è il suo unico pregio: la Festuca Rubra ha una foglia molto fine di un bel verde brillante e intenso, necessita bisogno di poca manutenzione e acqua.

La Festuca Rubra o Rossa è una specie adatta ai climi del nord Italia, ad aree collinari, zone fredde ed esposte a nord. La troviamo in diversi miscugli di semi professionali per prati in ombra, che ricevono anche meno di 2-3 ore di luce al giorno.

Se vuoi approfondire e conoscere le differenze tra i principali miscugli di semi per prato, puoi leggere la nostra guida

Il prato di Festuca Rubra: Caratteristiche

Festuca Rubra è il nome generico che in realtà si riferisce a tre varietà simili:

  • Festuca Rubra Rubra: genera un tappeto erboso molto denso e fitto, non tollera tagli troppo bassi
  • Festuca Rubra Commutata: genera un prato denso, può essere tagliata più bassa rispetto la Rubra Rubra
  • Festuca Rubra Tricofilla o Tricophyla: è un seme con caratteristiche intermedie, ha una spiccata resistenza alla siccità e al calpestio

La caratteristica principale della Festuca Rossa è la sua capacità di adattarsi all’ombra, è il seme migliore per i prati ombreggiati.

Nella scelta del seme è necessario prendere in considerazione differenti aspetti, tra cui l’esposizione. Un prato che riceve meno di 2 o 3 ore al giorno di luce, se è realizzato con sementi non specifiche, tende ad indebolirsi, le foglie si assottigliano e cercano di aumentare la propria altezza per catturare meglio i raggi solari. Per questa ragione è opportuno selezionare semi per prato specifici, cioè miscele a base di Festuca Rubra.

La Festuca Rubra è un seme che genera un tappeto erboso compatto ed elegante, ma non particolarmente resistente al calpestio, è pertanto sconsigliato impiegarlo in prati ad utilizzo intensivo o sportivo. E’ invece ben resistente alle malattie, ha bisogno di limitate concimazioni e poca manutenzione. La foglia è particolarmente fine, il prato risulta quindi denso ed elegante.

La germinazione è lenta, si insedia in circa due settimane dalla semina, per questa ragione è consigliato procedere ad una concimazione prima della semina e a frequenti irrigazioni nei giorni successivi. Una volta insediata, la Festuca Rubra si sviluppa grazie ai rizomi, che facilitano inoltre la rigenerazione del prato.

Non ama ristagni e terreni caratterizzati da forte salinità. Sopporta bene il freddo, e ha ottima resistenza alla siccità.

Caratteristiche principali dei semi di Festuca Rubra

Festuca Rubra Altri nomi: Festuca Rossa, Festuca Rubra Rubra, Festuca Commutata, Festuca Tricofilla o Tricophyla, Festuca a foglie fini
Famiglia di graminacee Microterme
Aspetto Foglia fine di colore verde brillante
Zona climatica Climi freddi, aree collinari e appenniniche
Manutenzione Media
Esigenze nutritive Basse
Tolleranza alla siccità Media, è consigliato un impianto di irrigazione automatico
Tolleranza al caldo Bassa
Resistenza all’usura Bassa, non è particolarmente indicata per utilizzi intensivi come campi sportivi
Tolleranza all’ombra Molto alta, è il seme più indicato per i prati in ombra
Tolleranza al freddo Medio-alta, può sopportare temperature fino a -10 gradi
Resistenza alle malattie funginee Media
Maggiore crescita In primavera e autunno
Longevità Alta, si rigenera velocemente grazie ai suoi rizomi
Tempi di sviluppo La Festuca Rubra si insedia lentamente, con tempi di germinazione di 10-15 giorni dalla semina
Quando seminare la Poa Pratense Il periodo migliore per la semina della Festuca Rossa è tra febbraio e novembre evitando i mesi di giugno, luglio e agosto. La temperatura del terreno deve essere tra i 15° e i 18°.
Semina in miscuglio E’ utilizzata in alte percentuali nelle principali miscele per prati in ombra
Altezza di taglio E’ preferibile non effettuare tagli molto bassi, se il prato è molto ombreggiato meglio non scendere sotto i 50mm, consigliato tra i 25mm e i 50mm

Miscele di sementi per prato con Festuca Rossa

La Festuca Rubra è presente in diversi miscugli di semi per prato, soprattutto in quelli progettati per l’impiego in prati in ombra. La sua diffusione è dovuta anche alla trama densa che riesce a dare al prato un aspetto elegante e soffice, grazie alla foglia particolarmente fine.

I principali miscugli della Barenbrug con Festuca Rubra sono:

  • Shadow, in confezione da 1 kg per prati in ombra
  • Bar Power RPR, per prati inglesi di particolare pregio, in confezione da 5 kg e 15 kg

Commenti (8)

  • ma i costi per i semi e le quantità
    quanto n serve per coprire una striscia di terreno 35cm x 15 mt. i va anche un terriccio particolare o si può usare quello che c.è.

    • Mondoirrigazione.it

      Ciao Cinzia, ti consiglio il nostro miscuglio Barenbrug Shadow a base di Festuche Rubre e specifico per prati in ombra. Il dosaggio è di 30gr per metro quadro

  • Buongiorno, dovrei seminare un erreno di circa 50mq che rimane spesso in ombra, necessito però di una specie resistente al calpestio perchè ho due bambini che ci giocheranno sopra in pratica. Potte consigliarmi? Grazie in anticipo. Stefano

    • Mondoirrigazione.it

      Buongiorno Stefano! Due i miscugli consigliabili in questo caso: Barenbrug Bar Power RPR, a base di Lolium stolonifero (che garantisce al tappeto una buona resistenza all’usura) e festuche fini (che presentano buona tolleranza all’ombra) o, in alternativa, Barenbrug Shadow: miscuglio a predominanza di festuche fini, in caso di maggiore ombreggiamento.

  • Salve ho un piccolo prato Di cui la metà e totalmente in ombra dato che sopra c è una grossa quercia.. ma metà al sole… vorreo un prato resistente senza troppa manutenzione e dove i bimbi possano giocare.. può consigliarmi?

    • Mondoirrigazione.it

      Salve Catia, le consiglio il Barenbrug BAR POWER RPR, è un miscuglio di loietto molto resistente, che è perfetto per prati misti sole ombra.

  • Buongiorno ho un prato seminato a 55% festuca rubra 30% Loietto perenne 10% poa preatensis. Robo t tagliaerba impostato a 5 cm e impianto di irrigazione settato per dare in estate 40 L/m2 suddivise in 3 irrigazioni settimanali.
    Tuttavia nelle zone più esposte il prato risulta ingiallito già ora. Nei mesi di Luglio e Agosto tende ad ingiallire molto.
    Come si può prevenire l’ingiallimento del prato?

    • Mondoirrigazione.it

      Ignorando le caratteristiche pedologiche del giardino (che si tratti di eventuali chiazze idrofobiche?) e quelle climatiche della regione/area in cui ci troviamo (prolungata siccità?), l’apporto idrico indicato è sulla carta corretto. Tuttavia, se a fronte di un simile volume di acqua, il TE risulta comunque ingiallito occorrere individuare prima di tutto la causa di tale clorosi e quindi: a) concimare in caso di carenza nutritiva (magari con un prodotto a base di N e K assieme) b); trattare con fungicidi specifici o altri prodotti bio, in caso di infezione in corso; ecc. Si è accertato, per esempio, se i 40 mm/mq risultano ugualmente uniformi in ogni parte del giardino? Oppure: si è rilevata la presenza di alcun tipo di micelio biancastro al mattino presto fra le foglie? Un generico ingiallimento può essere semplicemente dovuto a una carenza azotata che magari si protrae da tempo. O a una carenza di Fe (in quest’ultimo caso si manifesta, in particolare, primariamente sulle giovani foglie). Riconoscere attraverso ulteriori semplici indagini la causa del problema serve a risolverlo più velocemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connect

Il Blog di Mondoirrigazione è interamente dedicato all’irrigazione del prato, dell’orto, del giardino. Uno spazio ricco di risorse e approfondimenti. Seguici, troverai guide, recensioni e consigli utili. Buona Lettura!